news

Al centro del live sarà  “Il pianerottolo”, il suo nuovo album un percorso autobiografico da crooner ironico sulle orme di Carosone e Luttazzi, che unisce storie, fatti, persone e note in 10 tracce, in cui il “cantapianista” è accompagnato da Daniele Sorrentino al contrabbasso e Luigi del Prete alla batteria.

 

Palco privilegiato per un osservatore miope, che per natura è sin da subito abituato a scrutare con maggiore acutezza ciò che gli sta attorno, “Il pianerottolo” di Hengeller non poteva che essere il suo pianoforte: “vista piano” l’artista guarda il mondo, immagina e traduce in suoni vicende ed emozioni dei suoi 88 condomini, i tasti bianchi e neri del suo strumento.

Ma “Il pianerottolo” è anche una figura antropomorfa, metà pianoforte e metà napo-austro-ungarico, nata e cresciuta nel centro storico di Napoli, partorita insieme alla mente di David Riondino che ha scritto quasi tutti i testi delle canzoni del disco ed è corista d’eccezione insieme a Stefano Bollani e Valentina Cenni.

Anticipato dal singolo “Frasi fatte”, che con ironia auspica una sorta di rivoluzione ecologica delle parole passando al setaccio i cliché verbali più in voga tra chi non ha idee proprie o risposte emotivamente soddisfacenti, “Il Pianerottolo" è il luogo preferito di un “comunista emotivo” un po’ agèe, che pratica la nostalgia come sorridente stato d’animo. Un album rivolto a chi è in grado di sentirsi felice e capace di vedere le persone ballare fuori tempo, o di sentire il rumore delle risate altrui.

Dopo l’uscita del disco, per l’artista proseguono anche gli appuntamenti live: il 23 giugno a Roma per l’inaugurazione di  @ Colosseo, dal 12 al 21 luglio a Perugia per Umbria Jazz, dal 12 al 15 settembre a Terni per Umbria Jazz Weekend e dal 28 dicembre al 1° gennaio 2025 a Orvieto per Umbria Jazz Winter (il calendario è in aggiornamento).

BIO

LORENZO HENGELLER, definito dalla critica “Cantapianista, erede della tradizione carosoniana”, a dispetto del cognome e forse di sé stesso, è napoletano. Vincitore del Premio Carosone 2007, ha 6 dischi all’attivo (“Parlami Mariù... ma non d'amore!”, “Il giovanotto matto”, “Canzoniere minimo leggero”, “Gli stupori del giovane Hengeller”, “Piano Napoli”, “Il pianerottolo”) e ha collaborato e duettato con numerosi artisti come Stefano Bollani, Bruno De Filippi, Antonio Sinagra, Mario Scarpetta, Angela Luce, Enrico Rava, Fabio Concato, Peppe Servillo, Raiz, Gigi D’Alessio, Enzo Gragnaniello, Daniele Sepe. Ha partecipato al disco-tributo a Lelio Luttazzi, “Per Pianoforte e Amici" (Warner Music), insieme a Mina, Fiorello, De Sica, Simona Molinari; si è esibito sui palchi più prestigiosi e anche in tv: in prima serata su Rai1 alla “Canzone segreta” con Serena Rossi dove ha sorpreso Gigi D’Alessio suonando Carosone; a Buon Pomeriggio per Maurizio Costanzo; a Viva Radio2 dove è stato ospite con Luciana Littizzetto ed Edicola Fiore su SKY con Fiorello. È stato pianista fisso per il programma “Servizio Pubblico” su La 7, e pianista resident nelle due edizioni di “Alle falde del Kilimangiaro” su Rai3 con Licia Colò e Dario Vergassola. Da alcuni anni, per il teatro Augusteo e il Trianon, è l ‘arrangiatore del musical su Renato Carosone, scritto da Federico Vacalebre e con la regia di Nello Mascia, con Andrea Sannino.

Founded in 2011, Jando Music is a company on the leading-edge
of the music business, specialised in music production and shows
Follow us on